Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.

Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio

Giornata Mondialità per la Prevenzione del Suicidio - Immagine

Il suicidio, nell’ambito della salute pubblica, è un grave problema che potrebbe essere in gran parte prevenuto; costituisce la causa di circa un milione di morti ogni anno.

In media si registra una morte per suicidio ogni 40 secondi ed un tentativo di suicidio ogni 3 secondi. Il suicidio è attualmente tra le prime tre cause di morte nella fascia di età 15-34 anni; nel recente passato il fenomeno predominava tra gli anziani, ma ai nostri giorni è più allarmante tra i giovani sia in termini assoluti che relativi in un terzo delle nazioni.

È dunque un fenomeno che non può essere ignorato e vi è la necessità di infrangere quel silenzio e quel composto, ma deleterio, sviamento dal tema attuato quotidianamente.

[Fonte: Servizio per la Prevenzione del Suicidio]

La Prevenzione del Suicidio: Un Mondo Unito

Il 10 e 11 Settembre 2014 si terrà un importante evento dedicato alla Prevenzione del Suicidio, organizzato da SPS - Servizio per la Prevenzione del Suicidio, Azienda Ospedaliera Sant'Andrea, Regione Lazio, Sapienza Università di Roma.

L'evento si terrà presso l'Aula Magna “Carlo Urbani” dell'Azienda Ospedaliera Sant'Andrea in Via di Grottarossa, 1035 - Roma [mappa].

Razionale Scientifico

La Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio si terrà il 10 Settembre 2014 come iniziativa dell'Associazione Internazionale per la Prevenzione del Suicidio ed è un evento co-sponsorizzato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Quest'anno il tema proposto sarà: “La prevenzione del Suicidio: un Mondo Unito”. E' un'opportunità per tutti i settori della comunità: il pubblico, le associazioni, le comunità, i ricercatori, i clinici, i medici di base, i politici, i volontari di entrare in contatto con la IASP e con la WHO e di indirizzare, attraverso la Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio, l'attenzione pubblica sul peso
inaccettabile del suicidio, con il ne di promuovere strategie di prevenzione ecaci.

L'OMS stima che ogni anno nel mondo muoiano un milione di persone per suicidio. Questi numeri rappresentano un tasso di mortalità per suicidio di 14,5 su 100.000 abitanti. La realtà è che ogni minuto, nel mondo, avvengono più di due morti per suicidio. In molti paesi industrializzati il suicidio può essere la seconda o la terza causa di morte tra gli adolescenti e i giovani adulti. E' considerato inoltre essere la tredicesima causa di morte in tutto il mondo per persone di tutte le età. In aggiunta alle vittime di suicidio ci sono svariati milioni di persone che compiono tentativi di suicidio causando stress emotivo e soerenza alle persone che li circondano e ai loro familiari.

La Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio 2014 fornisce un'opportunità unica di organizzare a livello locale, regionale e nazionale attività che migliorino la consapevolezza pubblica nei confronti del problema del comportamento suicidario e le opportunità per la prevenzione del suicidio. La nostra consolidata tradizione nell'organizzazione di questo evento che coinvolgerà i più alti esponenti della salute e della politica è rivolto a tutti.

L'evento si propone di:

  1. Sviluppare globalmente la consapevolezza che il suicidio è una delle cause di morte che più di ogni altra può essere prevenuta;
  2. Descrivere l'organizzazione a livello politico e i punti chiave per una strategia preventiva del suicidio, tenendo conto di una linea guida alivello nazionale;
  3. Evidenziare da un punto di vista pragmatico i numerosi programmi diprevenzione sottolineando le linee guida politiche, le possibili fonti difinanziamento, i risultati delle ricerche e le attività collocate localmente nei vari strati della comunità.

Nell’ambito dell’evento trovano posto riessioni inerenti varie figure professionali, quali psichiatri, psicologi, neuropsichiatri, educatori, infermieri, farmacisti, con focus sulle terapie farmacologiche, gli interventi di psicoterapia, il risk management, la gestione dei costi e le strategie di prevenzione.

Programma

10 Settembre

  • 14.00 - INTRODUZIONEE SALUTI (P. Girardi)
    • Moderatori: M. Di Giannantonio - P. Girardi - M.Pompili
    • Interviene On. Paola Binetti
  • 14.20 - PROLOGO LA PREVENZIONE DEL SUICIDIO: UNA SFIDA PER LA COMUNITÀ (Mons. A. Manto)
  • 14.40 - IDEAZIONE SUICIDARIA IN GIOVANI ADULTI NON ETEROSESSUALI: IL RUOLO DEL PREGIUDIZIO SOCIALE E DEL MINORITY STRESS (V. Lingiardi –R. Baiocco)
  • 15.00 GAMBLING PATOLOGICO, DIPENDENZE ESUICIDALITÀ (L. Janiri – M. Di Nicola)
  • 15.20 LA PREVENZIONE DEL SUICIDIO NELLA SOCIETÀ MODERNA: QUALE RUOLO PER LA PSICHIATRIA?(A. Fiorillo)
  • 15.40 - SONNO, DISTURBI PSICHIATRICI E RISCHIO DI SUICIDIO(A. Romigi)
  • 16.00 - PAUSA
  • 16.20 - CRISI SOCIALE E SUICIDIO(M. Balestrieri)
  • 16.40 - IL CASO DI MARILYN MONROE: AUTOPSIA PSICHIATRICA E INDIZI SUL SUICIDIO (L. Dell’Osso)
  • 17.00 - THE POSSIBLE CAUSES OF DIFFERENT NATIONAL/REGIONAL SUICIDE RATES (Z. Rihmer)
  • 17.20 - CYBERBULLISMO E RISCHIO DI SUICIDIO(M. Innamorati)
  • 17.40 - “SUICIDE  HOTSPOTS" E PREVENZIONE DEL SUICIDIO (R. Merli)
  • 18.00 -EUREGENAS: EUROPEAN REGIONS ENFORCING ACTIONS AGAINSTSUICIDE: I PRODOTTI DEL PROGETTO, LE SFIDE FUTURE(S. Carbone - M.Riello)
  • 18.20 - DISCUSSIONE E CONCLUSIONI

11 Settembre

  • 9.00 - SALUTI DELLE AUTORITÀ
    • INTRODUZIONE (M. Di Giannantonio - P. Girardi )
    • Moderatori:M. Biondi - A. Siracusano
  • 9.30 - STIGMA E RISCHIO DI SUICIDIO (B. Carpiniello)
  • 9.50 - DOLORE MENTALE, DOLORE SOMATICO E SUICIDIO (M. Amore)
  • 10.10 - L’ ESSERE A RISCHIO DI SUICIDIO (M. Pompili)
  • 10.40 - COFFEE BREAK
  • 11.00 - PARENTESI TEATRALE:“Non vedo ma vado avanti lo stesso” dai testi di Maria Evelina Bua con Evelina Nazzari e Maddalena Recino
  • SECONDA SESSIONE - Moderatore: C.A. Altamura
  • 11.20 - IL FUTURO DELLA PREVENZIONE DEL SUICIDIO (D. De Leo)
  • 11.40 - REGOLAZIONE DELLO STRESS E SUICIDIO: COSA HA INSEGNATO UNA CATASTROFE NATURALE (A. Rossi)
  • 12.00 - SUICIDIO E PSICHIATRIA DI GENERE (E. Aguglia)
  • 12.20 - LIGHT LUNCH
  • SESSIONE POMERIDIANA - Moderatore: S. Ferracuti
  • 13.30 - L'INFERMIERE NELLA PREVENZIONE DEL SUICIDIO (G. Carbut)
  • 13.50 - METODOLOGIA DELLA PRESA IN CARICO DELL’ ADOLESCENTE REDUCE DA GRAVI TENTATIVI DI SUICIDIO (G. Pietropolli Charmet)
  • 14.10 - RISCHIO DI SUICIDIO NEL DISTURBO BIPOLARE: NUOVI RISULTATI E PROSPETTIVE FUTURE (L. Tondo)
  • 14.30 - DIFFERENZE DI GENERE NEI SUICIDI IN ALTO ADIGE (G. Giupponi)
  • 14.50 - SUICIDALITÀ E DEPRESSIONE MISTA: IL RUOLO DEGLI ANTIDEPRESSIVI (G. Sani)
  • 15.10 - VIOLENZA DI GENERE E RISCHIO DI SUICIDIO (G. Angeletti)
  • 15.30 - LA DIMENSIONE OSSESSIVA E IL RISCHIO DI SUICIDIO (R. Brugnoli)
  • 15.50 - COMPRENDERE IL COMPORTAMENTO SUICIDARIO: IL CONTRIBUTO DEGLI STUDI DI NEUROIMAGING STRUTTURALI E FUNZIONALI (G. Serani)
  • 16.10 - PRENDERSI CURA DEI SURVIVORS, COLORO CHE HANNO PERSO UN CARO PER SUICIDIO (M. Milelli - M. Battuello)
  • 16.40 - ADHD E RISCHIO DI SUICIDIO (M. Pompili)
  • 17.00 - DIS
  • CUSSIONE E CONCLUSIONI DEI LAVORI

Per info e iscrizioni

Scarica la locandina (pdf).

Per l'iscrizione visita il sito www.giornataprevenzionesuicidio.it.

Il corso è accreditato ECM – Educazione Continua in Medicina, per 150 partecipanti, crediti attribuiti 9. Si rivolge alle seguenti figure professionali: MEDICO CHIRURGO (Psichiatria, Neurologia, Neuropsichiatria Infantile, Medicina Generale) - PSICOLOGO (Psicoterapia e Psicologia) - FARMACISTA (Farmacia Ospedaliera e Territoriale) - INFERMIERI ED EDUCATORI PROFESSIONALI.
Per ottenere i crediti è obbligatorio partecipare al 100% dei lavori scientifici e rispondere correttamente ad almeno il 75% delle domande contenute nel questionario che dovrà essere consegnato alla segreteria organizzativa al termine della seconda giornata.
Studenti e Specializzandi e tutti coloro che sono interessati all’evento verranno ammessi come Uditori (ovvero senza diritto ai crediti) a titolo gratuito, salvo posti disponibili.

Presidenti dell'evento

Prof. Massimo Di Giannantonio - Prof. Paolo Girardi

Direzione

Prof. Maurizio Pompili - Referente Italiano IASP, Responsabile Servizio per la Prevenzione del Suicidio, Azienda Ospedaliera Sant’Andrea, Sapienza Università di Roma. maurizio.pompili@uniroma1.it

Segreteria Scientifica

Prof. Maurizio Pompili, Dott.ssa Denise Erbuto, Dott.ssa Federica Ricci
Servizio per la Prevenzione del Suicidio, Azienda Ospedaliera Sant’Andrea, Sapienza Università di Roma.

Tel. 06 33 77 56 75
maurizio.pompili@giornataprevenzionesuicidio.it
www.giornataprevenzionesuicidio.it 
www.iasp.info
www.prevenireilsuicidio.it

Segreteria Organizzativa

SeadamEventi
Piazza Sallustio, 9 - 00187 Roma
Tel. + 39 06 4817254
Fax +39 06 93379128
maurizio.pompili@giornataprevenzionesuicidio.it
prevenzionesuicidio@seadam.it
www.seadam.it

Disclaimer

Le informazioni contenute in questa pagina sono riportate a scopo puramente divulgativo e in forma gratuita. In caso di incongruenza fa fede unicamente quanto riportato sui canali ufficiali degli enti organizzatori dell'evento. Il proprietario del presente sito non può in alcun modo essere considerato responsabile per alcuna imprecisione o errore. Eventuali segnalazioni di correzioni da apportare possono essere inviate via email scrivendo a contatti@florindabarbuto.it oppure compilando il modulo online.

 

Florinda Barbuto. P.IVA. 10371201004
Questo sito è gestito con oZone IQ 5.0 beta 0.3.3 © Copyright 1999 - 2018 Kenitte.