Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.

Petizione per la detrazione fiscale per i corsi di formazione degli adulti

Petizione detrazione fiscale formazione adulti

La Upter ha promosso una petizione per la detrazione fiscale per i corsi di formazione degli adulti.

La motivazione del Presidente della Upter

"L’educazione degli adulti è la cenerentola dell’apprendimento in Italia.

Nonostante la presenza sul territorio nazionale di migliaia di associazioni  che si occupano di formazione, lo Stato non riconosce alcun incentivo per chi si associa e frequenta i corsi.

Si tratta di una vera e propria discriminazione verso chi decide di ampliare i propri orizzonti culturali.

Allo stato attuale è consentita la detrazione d’imposta del 19% per “le spese, per un importo non superiore a 210 euro, sostenute per l’iscrizione annuale e l’abbonamento, per i ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni, ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica” nonché per i corsi che conducono al conseguimento di un titolo di Studio (derivato dalle fatidiche 150 ore!).

Tutto questo significa che i cittadini che concorrono all’innalzamento della cultura generale non sono considerati e premiati.

Eppure lo Stato italiano sa bene che l’indicatore economico del lifelong learning (apprendimento continuo da 25 a 64 anni) è considerato essenziale per la crescita sociale ed economica dall’Unione Europea. Infatti, basterebbe solo considerare la magra figura che fa l’Italia nella graduatoria dei Paesi membri (6,6 % di italiani che hanno effettuato corsi nel 2012) contro una media europea del 9% (ad esser precisi l’Italia passa dal 21° al 22° posto dal 2011 al 2012 sui 33 Paesi dell’area) a sentire il dovere morale oltre la responsabilità politica a prendere una iniziativa!

In realtà c’è un silenzio assordante su questo tema, per cui credo che siano i cittadini a dover prendere la parola e rivendicare un atto che faciliterebbe la partecipazione di più persone.

Il mondo politico è troppo distratto per capire l’importanza di questa norma per cui invito tutti a diffondere questa petizione e a sponsorizzarla affinché, stabilendo norme per l’accesso attraverso la qualità degli Enti attuatori, possa diventare una priorità politica e contribuire alla ricrescita nazionale."

La petizione

Firma la petizione

Florinda Barbuto. P.IVA. 10371201004
Questo sito è gestito con oZone IQ 5.0 beta 0.3.5 © Copyright 1999 - 2019 Kenitte.